fbpx
Via dell'Industria, 24 - 26010 Casaletto Vaprio (CR) - ITALY
‭+39 0373 86571‬
info@ggimage.ink

PRENDERSI CURA DELLA PROPRIA STAMPANTE IN ESTATE

Prendersi cura della propria stampante è importante

Prendersi cura della propria stampante in estate è importante

È agosto 2022, è l’estate più torrida degli ultimi 50 anni e il sole splende e il caldo è arrivato in maniera dirompente.

L’estate è normalmente la stagione in cui si manifesta un’elevata incidenza di guasti ai computer e in particolare alle stampanti, e quest’anno il rischio è ancora più elevato.

L’importanza della prevenzione durante i mesi estivi

E’ quindi necessario essere molto più attenti nel prevenire guasti e malfunzionamenti perché l’alta temperatura è un fattore critico che può essere causa di diversi problemi, come ad esempio l’essicazione degli inchiostri.

Questo è uno dei post della nostra serie PrintLab, il format presentato da Stefano Gallarini, per rispondere alle domande e alle esigenze di ogni utente che utilizza una stampante sia in casa che in ufficio.

Inutile negare che durante l’estate il processo di essiccazione degli inchiostri è notevolmente più probabile.

Problemi estivi per la stampante inkjet

L’estate è infatti il periodo dell’anno in cui è decisamente più probabile incappare in una stampate ink-jet che non stampa a dovere.

Durante il periodo di alta temperatura, ecco una serie di possibili problemi che possono verificarsi quando si utilizza la stampante a getto d’inchiostro, con alcune soluzioni e consigli pratici. 

Le soluzioni per prevenire i problemi della stampante inkjet in estate
Le soluzioni per prevenire i problemi della stampante inkjet in estate
  1. La stampante a getto d’inchiostro in estate, è soggetta a essicazione degli inchiostri e intasamento degli ugelli . Pertanto, quando si spegne la stampante in estate, è necessario spegnerla correttamente non staccando la spina o togliendo corrente brutalmente, ma procedendo sempre prima a premere il tasto off affinchè le testine effettuino la pulizia automatica, ricollocandosi poi in posizione di riposo, impedendo che le stesse restino esposte all’aria causando l’asciugatura dell’inchiostro negli ugelli.
  2. Il periodo di ferie di alcune settimane è causa di inattività della stampante,che però ha la necessità di essere utilizzata almeno con una stampa alla settimana o di avere un ciclo di pulizia automatica degli ugelli con un processo di spegnimento e riaccensione.
  3. Quando il clima è caldo e le temperature elevate, la viscosità dell’inchiostro è soggetta a problemi. In questa circostanza, la viscosità dell’inchiostro potrà aumentare causando con lo slittamento dei caratteri, un effetto di sfocatura della scrittura e quindi una qualità di stampa scadente. E’ opportuno pertanto che la stampante sia collocata in un luogo ben ventilato e non esposto alla luce del sole diretta.

Naturalmente, i problemi con l’attrezzatura della stampante in estate possono essere più dei punti precedenti. 

Le differenze fra stampanti laser e inkjet in caso di temperatura elevata

Tra i diversi modelli, per chi usa poco la stampante, le stampanti laser hanno dei vantaggi rispetto alle inkjet, perché non danno problemi in caso di lunghe pause e di temperature elevate.

La polvere nel toner, composta da particelle di carbone, ossidi di ferro e resina, infatti non si secca.

Non esiste una soluzione assoluta ma tanti accorgimenti

In ogni caso non esiste una “soluzione” assoluta per prevenire questo tipo di problemi, ma è importante che si agisca sempre con buon senso e non si intervenga con rimedi improvvisati:

  • Non rimuovere le cartucce dalla stampante pensando di conservarle altrove in luoghi più freschi
  • Non conservare le cartucce nel frigo o nel freezer
  • Non utilizzare solventi come l’alcol sulle cartucce

Un rimedio possibile in caso di essicatura degli inchiostri negli ugelli della cartuccia

Tornando dalle ferie, se ci si trova ad affrontare il problema dell’inchiostro essicato e se anche la pulizia automatica degli augelli non lo risolve, è possibile provare a immergere la cartuccia in un contenitore di acqua calda, dopo aver opportunamente coperto le testine. Si lascia in ammollo fino a quando l’inchiostro fluisce nell’acqua.

A quel punto è possibile asciugare con cura la cartuccia per reinstallarla nella stampante.

In ogni caso, il modo migliore per tenere la stampante sempre pronta in buone condizioni operative è quello di evitare di lasciare la macchina in grandi periodi di inattività specie nei mesi caldi durante l’estate.

Una stampa o un ciclo di pulizia delle testine alla settimana, e posizionare la stampante in un luogo opportunamente ventilato non esposta al sole diretto, sono le soluzioni più semplici, ma anche quelle che possono dare risultati migliori nel tempo.

Prendersi cura della propria stampante in estate è quindi un aspetto molto importante.

Per ogni informazione aggiuntiva potete consultare le puntate della serie PRINTLAB sul nostro canale YouTube di G&G Image Italia e/o scriverci una mail a questa casella marketing@ggimage.ink

Leggi anche questo post:

É INCREDIBILE SCOPRIRE QUANTI BREVETTI CI SONO IN UNA CARTUCCIA

È incredibile scoprire quanti brevetti ci sono in una cartuccia! Anche le cartucce più piccole possono possedere decine o addirittura centinaia di brevetti.

È incredibile scoprire quanti brevetti ci sono in una semplice cartuccia! Anche le cartucce più piccole possono possedere decine di brevetti.
È incredibile scoprire quanti brevetti ci sono in una semplice cartuccia! Anche le cartucce più piccole possono possedere decine di brevetti.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento