fbpx
Via dell'Industria, 24 - 26010 Casaletto Vaprio (CR) - ITALY
‭+39 0373 86571‬
info@ggimage.ink

CHI HA INVENTATO LA STAMPANTE INKJET?

Chi ha inventato la stampante Inkjet?

Chi ha inventato la stampante Inkjet?

Questa è una domanda a cui immagino pochi sappiano rispondere senza fare prima una ricerca su web!

Eppure è interessante approfondire e conoscere chi ha inventato questa tecnologia, soprattutto se pensiamo quanto è diffuso questo metodo di stampa e quante stampanti ink sono state vendute nel tempo.

Con questo post iniziamo History of Printers un percorso nella storia della stampanti digitali“, per scoprire, approfondire e condividere un po’ di informazioni storiche di questo settore.

History of Printers Cover

Come in tanti ambiti dell’incessante evoluzione tecnologica degli ultimi decenni, ci sono state invenzioni e inventori, che hanno dato un contributo determinante alla diffusione di devices e periferiche che usiamo ogni giorno, ma sono praticamente sconosciuti al grande pubblico.

Ma torniamo alla domanda…

Chi ha inventato la stampante Inkjet?

Prima di tutto ricordiamo che InkJet – getto di inchiostro è una tecnologia di stampa che consiste nel proiettare minuscole goccioline di inchiostro sul supporto da stampare.

Il primo brevetto per dirigere l’inchiostro sulla carta utilizzando forze elettrostatiche fu concesso al grande Lord Kelvin già nel lontano 1867.

Il concetto fu poi sviluppato già negli anni ’50, e negli anni 60 furono depositati i primi brevetti dalla Siemens che fece le prime sperimentazioni su questa tecnologia.

I meccanismi alla base dei primi prototipi delle stampanti utilizzavano parti mobili, pompe e vesciche che le rendevano costose, complicate e assolutamente inefficienti. 

Ma solo alla fine degli anni ’70, con l’avvento del digitale, si consolidò la tecnologia inkjet per stampanti che potevano riprodurre immagini generate al computer con una tecnologia utilizzabile per la produzione in serie per applicazioni commerciali.

Fatta questa premessa, la risposta corretta per la domanda “chi ha inventato la stampante inkjet” è…

2 sono gli inventori: Ichiro Endo, e John Vaught

Canon e Ichiro Endo

Ichiro Endo è stato un ricercatore giapponese della Canon che inventò la prima stampante a getto di inchiostro nell’ottobre del 1977 con il primo deposito della domanda di brevetto.

Ichiro Endo

Come spesso accade, l’idea si sviluppò grazie a un incidente di laboratorio in maniera abbastanza casuale, perché Endo venne ispirato dalla reazione di una siringa piena di inchiostro toccata accidentalmente nell’ago da un saldatore caldo: il calore fece aumentare di volume l’inchiostro che venne uscì fuori con un spruzzo. 

Endo si rese conto che questa era la soluzione per erogare spruzzi di inchiostro controllati e in pochi giorni costruì un prototipo funzionante, che in seguito, alcuni anni dopo divenne la prima famosa stampante Canon Bubble jet.

Canon Bj-80 lanciata nel 1985

La tecnologia Bubble-jet

In sintesi in che cosa consiste la tecnologia Bubble Jet?

  • In pratica, la goccia d’inchiostro viene riscaldata all’interno degli ugelli di stampa da un termoresistore, cioè da un dispositivo che si riscalda quando viene percorso da corrente elettrica.
  • Si forma così, progressivamente, una bolla che, espandendosi, spinge l’inchiostro al di fuori degli ugelli.
  • Il vuoto lasciato dalla goccia, proiettata verso il foglio a una velocità di circa 5-8 m/s, richiama altro inchiostro dai rispettivi serbatoi.
Rappresentazione grafica del principio di funzionamento della tecnologia Bubble jet
Rappresentazione grafica del principio di funzionamento della tecnologia Bubble jet

Hewlett Packard e John Vaught

Negli anni ’70, sia Hewlett Packard che Canon stavano lavorando in competizione a questa tecnologia di stampa e arrivarono a depositare i propri brevetti a distanza di pochi mesi l’una dall’altra.

Infatti negli USA, John Vaught di Hewlett Packard stava lavorando sullo stesso principio.

John Vaught ideò la tecnologia alla base della moderna stampa a getto d’inchiostro “termica”, osservando come le caffettiere riscaldavano ed erogavano l’acqua.

Vaught era arrivato alla conclusione che, l’inchiostro, una volta riscaldato, potesse essere applicato in modo efficiente e uniforme sul supporto desiderato.

Quindi entrambi i ricercatori alla fine vennero riconosciuti insieme per i loro sviluppi indipendenti.

I 2 inventori condividono una serie di premi e riconoscimenti tra cui nel 1995 la medaglia Edwin H. Land di OSAThe Optical Society of America:

“per le loro invenzioni, indipendenti, della tecnologia bubble jet e inkjet a getto d’inchiostro termico, che hanno creato una nuova industria di stampanti da 3 miliardi di dollari e ha consentito di collegare stampanti a colori e a basso costo a ogni PC. “

La prima stampante ThinkJet della Hewlett Packard

Il loro lavoro ha portato a una continua collaborazione tra le due società anche perché la tecnologia a getto di inchiostro presentava ancora due ultimi problemi da risolvere che ostacolavano la produzione di serie:

  • la creazione di un flusso controllato di inchiostro
  • la prevenzione dell’ostruzione della testina di stampa con inchiostro secco.

Sia Canon che Hewlett Packard superarono questi ostacoli e alcuni anni dopo cominciarono la produzione di serie delle prime stampanti Ink-jet.

HP Thinkjet e Canon BJ-80

Questa volta Hewlett Packard fu la prima a lanciare sul mercato la stampante HP ThinkJet, cioè thermal inkjet, che vide la luce nel 1984, mentre Canon lanciò la prima Bubble jet Canon BJ-80 nel 1985.

HP ThinkJet (1984) – Canon BubbleJet BJ-80 (1985)

2 stampanti che rimangono nella timeline come punti di riferimento della storia delle stampanti digitali!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento